dolcilievitati dolci e salatiRicetta con le patatericette

Crostata con pasta frolla di patate e crema di marroni

La Crostata Puzzle per un San Valentino senza cuori…

Non esiste la persona perfetta ma possiamo trovare qualcuno che conosca bene i nostri difetti e li mischi coi suoi in un incastro perfetto.
(CannovaV, Twitter)

Non amo i cuoricini e altre cose sdolcinate per San Valentino, anche se mi reputo una persona molto romantica, ma a mio modo.

Appena ho visto il taglia biscotti del puzzle, in uno stand del Sigep, ho avuto  subito chiaro cosa ci avrei realizzato.

Nota per non essere precisina, appena l’ho detto alla mia dolce metà era certo che non sarei riuscita nel mio intento.

Invece si è dovuto ricredere, facendomi i complimenti soprattutto perchè per tutto il tempo della decorazione ero in silenzio, assorta nel mio lavoro da certosiana, come in una bolla di sapone.

Perchè direte un puzzle per una torta di San Valentino?

crostata puzzle

Noi pezzo dopo pezzo, incastro dopo incastro cresciamo,  ci formiamo grazie alla vicissitudini della vita belle e anche ahimè dolorose.

Però il vero cambiamento di una persona è quando si inizia la vita in due perchè devi iniziare a pensare diversamente e soprattutto cercando di mescolare le tue esigenze con il tuo partner.

Sicuramente si cresce e tanto, miglioriamo anche e come quel pezzetto del puzzle ti completi.

La pasta frolla di questa crostata a puzzle è fatta con la mia, ormai collaudata pasta frolla di patate, che ho farcito con la crema di marroni.

Intanto che scrivo ho fatto break merenda con mia nipote, Emma, e abbiamo azzannato la Crostata puzzle.

Voi però potete farcirla a vostro piacimento, con composte, marmellate o creme. Nel caso poi non avete lo stampino potrete usare anche i cuori o altro tipo, l’importante è farlo con amore i dolci che poi le decorazioni vanno in secondo piano.

Qui trovi tutte le mie crostate presenti nel blog

Prepariamo, insieme, al Crostata con pasta frolla di patate e crema di marroni.

 

 

Stampa ricetta o salva il file PDF
Crostata con pasta frolla di patate e crema di marroni
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 40 minuti
Tempo Passivo 1 ora
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Per realizzare la crostata di mele con pasta frolla di patate dovete iniziare dalle patate. Lavate bene le patate con tutta la buccia e fatele cuocere in una pentola con dell'acqua finché non saranno cotte. Ci vorranno circa 30 minuti, fate la prova con i rebbi della forchetta, se affondano significa che sano cotte. Ancora calde, eliminate la buccia, schiacciatele e fatele raffreddare. Fate sciogliere il burro in un pentolino o forno a microonde. Raffreddate le patate aggiungete il burro, mescolate i due ingredienti fino a creare un'impasto omogeneo.
  2. Aggiungete all'impasto un uovo, lo zucchero, la buccia di limone grattugiata, un pizzico di sale e, per ultimo, la farina unita al lievito precedentemente setacciati. Lavoratelo finché riuscirete a formare un panetto. Fate riposare l'impasto della pasta frolla di patate per 30 minuti in frigorifero avvolto nella pellicola per alimenti.


    crostata puzzle
  3. Passato il tempo di riposo stendetela con l'aiuto di un mattarello in una spianatoia leggermente infarinata. Prendete la tortiera e foderatela con della carta forno o imburratela e infarinatela. Sistemate nella tortiera con circonferenza di 20 cm e togliete l'eccesso della pasta frolla passando nella superficie della tortiera con il mattarello. Bucherellate con i rebbi di una forchetta.
  4. Farcite la crostata con una composta o crema a piacere per tutta l'area. Con la restante frolla decorare come più vi piace la crostata. Fate riposare in frigorifero la crostata per minimo 30 minuti.


  5. A questo punto fato cuocere la crostata in forno statico a 165° per 45 minuti nel ripiano più basso. Quando sarà ben dorata estraetela dal forno e fatela intiepidire prima di estrarre l'anello. Una volta raffreddata completamente, potete servire la vostra crostata

Lascia un commento