antipastilievitati dolci e salatiRicetta con le patatericetteTorte Salate

Pan Brioche rustico

Pan Brioche rustico una vera passione

 

Una ricetta quella del Pan Brioche rustico che ho realizzato ricordandomi la ricetta della Treccia Salata di Pan Brioche .

Dato che era stata molto apprezzata da mio marito, cosa alquanto rara dato che è un pan Brioche, ho pensato che per l’aperitivo che stavo organizzando era perfetto. Un aperitivo in famiglia per coccolarci e dedicarci a noi, prendere i giusti tempi e goderci le giornate.

Non so da voi, ma io abito nelle Marche, ma quest’anno non stiamo soffrendo il caldo al quale siamo stati abituati i scorsi anni. Visto il clima ogni tanto faccio la pazzia di accendere il forno, però se deve essere accesso almeno per un motivo super sfizioso come questo Pan Brioche Rustico.

Pan Brioche rustico

Vi chiederete perché rustico? L’impasto è realizzato seguendo la ricetta base del Casatiello che a differenza di altri Pan Brioche ho utilizzato lo strutto come elemento grasso.

Per farcirlo ho utlizzato dei carciofi sott’olio e le patate, ma potete nel caso è stagione, utilizzare i carciofi freschi cotti precedentemente in padella.Nel caso invece volete realizzarlo totalmente vegetariano potete utilizzare la ricetta base del classico Pan Brioche, trovate qui la ricetta, e poi creare la corona.

Oltre che per un aperitivo, lo trovo perfetto come sostituto del pane durante una cena, stupirete i vostri ospiti con questa variante del pane molto più sfizioso che vi chiederanno il bis.

Mio marito per quanto gli è piaciuto si è portato una parte di questo Pan brioche rustico al lavoro per accompagnare la sua cena a base d’insalata mista.

Sarà che amo realizzare i lievitati, sia dolci che salati, per questo trovo sempre l’occasione per prepararne uno per casa o regalarlo a qualcuno.

Inoltre questo è molto facile nella sua preparazione che non vedrete l’ora di realizzarne un altro.

Prepariamo, insieme, questo sfizioso Pan Brioche rustico

 

 

Stampa ricetta o salva il file PDF
Pan Brioche rustico
Porzioni
Ingredienti
Starter
Farcitura
Porzioni
Ingredienti
Starter
Farcitura
Istruzioni
  1. Per realizzare il Pan brioche rustico dovete partire dallo starter. In una ciotola con l'aiuto delle fruste elettriche o planetaria con gancio K mescolate la farina con l'acqua e il lievito di birra. Dovete ottenere una crema liscia e senza grumi. Coprite la ciotola con una pellicola per alimenti e fate riposare fino al suo raddoppio. Temperatura consigliata è di 26 °- 28° Ci vorrano circa 40/50 minuti.
    pan brioche rustico
  2. Passato il tempo della lievitazione aggiungete allo starter la farina e l'acqua nella planetaria utilizzando sempre la frusta K. Potete anche impastare a mano. Mescolate facendo amalgamare tutti gli ingredienti, l'impasto risulterà compatto. Fatelo lavorare finché l'impasto si aggrappa alla frusta K e non si attacca più alla ciotola.
  3. Aggiungete lo strutto che deve essere a temperatura ambiente poco per volta, i grassi non vanno mai aggiunti insieme. Mescolate con la Planetaria finché i primi pezzetti si saranno ben assorbiti all'impasto.
  4. Rovesciate l'impasto in un piano e fate le pirlature ( spiego nelle note come si devono fare) rendendo il vostro impasto liscio. il vostro impasto risulterà più morbido ed rilassato. Rimettete l'impasto nel cestello della planetaria con il gancio k e aggiungete gli ultimi pezzetti di strutto. Ripetete l'operazione della pirlatura. Aggiungete il sale e mescolate finchè non si sarà assorbito del tutto.
  5. Cambiate il gancio, mettete quello ad uncino e realizzate la fase di incordatura dando gli ultimi giri ad alta velocità, avendo cura di alternare con pause nel quale rovescerete l’impasto.
  6. L'impasto risulterà pronto ed incordato quando sarà liscio lucido e non si attacca alle pareti del cestello. Ci vorranno circa 10 minuti circa.
  7. Formate una palla con l'impasto utilizzando la tecnica della pirlatura, ungete con lo strutto il cestello dove farete lievitare l'impasto. Vi servirà una ciotola bella capiente. Sigillate con la pellicola per alimenti e fate riposare a forno spento con lucina accesa per tre ore o il tempo che il vostro impasto triplichi di dimensione.
  8. Riprendetelo e cominciate a spezzettarlo, io l'ho diviso in 8. Appiattite ogni pezzetto e farcitelo al centro con un pochino di patata, carciofi e parmigiano grattugiato, ora ripiegate su se stesso e chiudete bene formando una pallina.
  9. Spennellate con del burro una tortiera rotonda o anche con la carta forno, diponete le palline all'interno avendo cura di posizionare la chiusura delle palline nel fondo. Dimensione Stampo 22 cm Fate lievitare per un'ora sempre a forno spento con lucina accesa. Per il tempo che raddoppia e si gonfia. Spennellate con un tuorlo e ricoprite di semi vari.
  10. Fate cuocere in forno statico a 180° nella parte media del forno per 30 /40 minuti circa o per il tempo che risulti dorata e asciutta alla prova stecchino.
  11. Per fare la pirlatura : Pirlare un impasto significa arrotondarlo facendolo girare tra le mani o sul piano di lavoro dandogli una forma sferica regolare, in questo modo si da una crescita regolare all’impasto durante la lievitazione.

Lascia un commento