collaborazionipiatti uniciRicetta con le patatericetteRicette VegetarianeSecondi piattiTorte Salate

La Pitta Salentina

La pitta salentina una vera scoperta di sapore

Ad ottobre dello scorso anno sono stata invitata a partecipare in veste di food blogger ed influencer ad un blog tour in Puglia, ve ne ho parlato in dettaglio qui, dove ho potuto avere un’ulteriore conferma dell’ospitalità e del calore di questa meravigliosa Regione.

L’altro giorno cercavo sul web e sui libri la ricetta originale, o quella più vicina, della famosa Pitta Salentina.

Che poi come ogni ricetta della tradizione cambia i suoi ingredienti o procedimento di famiglia in famiglia, questo è anche il bello della nostra Italia a tavola. Custodiamo il segreto di una nonna o una zia per realizzare un piatto a noi caro, un modo per tramandare le nostre tradizioni di generazione in generazione.

pitta-salentina-ricetta

Credo che ogni volta che una persona si cimenta in una ricetta regionale, debba prima documentarsi e avere rispetto per questo piatto che per molti non è solo quello, ma un caro ricordo della propria terra. Il ricordo di una mamma o una nonna che preparava questo piatto nei giorni di festa… Una ricetta della tradizione è come un carezza.

Non essendo sicura della ricetta che ho trovato nelle mie ricerche, ho contatto Giovina, l’organizzatrice del blog tour in collaborazione con il Comune di Ruvo di Puglia e la Regione Puglia.

Giovina si è messa subito in opera per cercare la ricetta chiedendo ad amici e parenti, di questo la ringrazio tantissimo, perchè non è scontato che una persona si adoperi per te!

Dopo meno di un’ora mi ha mandato la ricetta originale data dalla nonna di una sua amica: Nonna Linda.

Ringrazio tantissimo Nonna Linda che mi ha fatto un bellissimo regalo dandomi la sua ricetta.

Una ricetta che vi consiglio di fare assolutamente, di una bontà che non potete neanche immaginare.

Per questa ricetta ho utilizzato le patate Kennebec del brand Lucano, Bubi Patata & Food Store.

Prepariamo, insieme, questa meravigliosa ricetta: La Pitta Salentina.

Se anche voi amate le ricette golose pugliesi vi lascio il link della mia Focaccia barese

 

Clicca la freccia

 

 

 

 

 

 

Stampa ricetta o salva il file PDF
La Pitta Salentina
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Tempo Passivo 30 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 30 minuti
Tempo di cottura 45 minuti
Tempo Passivo 30 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Istruzioni
  1. Per realizzare la Pitta Salentina dovete iniziare nel preparare le patate. Lavatele con tutta la buccia e lasciatele cuocere in acqua leggermente salata, finché non saranno cotte. Cotte le patate eliminate la buccia, schiacciatele a purea e fatele raffreddare. Nel caso usate le capperi sotto sale sciacquateli bene e a lungo e lasciateli in ammollo per qualche minuto ancora.
  2. Intanto che le patate cuociono prepariamo il suo condimento. Tagliate finemente le cipolle (ho usato quelle di Tropea perché amo molto il loro sapore, ma la ricetta originale prevede quelle dorate) e fatele appassire in una padella con dell'olio evo e un cucchiaio d'acqua. Quando si saranno ben appassite aggiungete la polpa di pomodoro, o se la stagione lo permette potete usare i pomodori maturi. Fate cuocere a fuoco dolcissimo e a fine cottura aggiungete i capperi, le olive e aggiustate di sale. Fate raffreddare il sugo.
  3. Riprendete la purea che si sarà raffreddata e aggiungete il parmigiano grattugiato, l'uovo e 1 cucchiaio di farina, una spolverata di origano e aggiustate di sale. Mescolate il tutto creando un composto omogeneo.
  4. Accendete il forno a 200°C in modalità statica. Imburrate e spolverizzate con del pangrattato una pirofila da forno. Quando tutti gli elementi si saranno raffredati possiamo iniziare ad assemblarli.
  5. Stendete la metà dell’impasto di patate in un primo strato, per livellare il tutto aiutatevi con il dorso di un cucchiaio leggermente unto o le le mani. Distribuiamo sopra il sughetto di cipolle con olive e capperi. Ricopriamo con l’altra metà dell’impasto e pareggiamo il tutto aiutandoci con le mani unte. Ultimate con una sploverata di pangrattato in superficie.
  6. Fate cuocere per circa 45 minuti a 180°C o finché non sarà ben dorato in superficie.
  7. N.B. Un consiglio di Nonna Linda: aggiungete al sughetto le alici sott'olio, per renderlo ancora più saporito 🙂
Recipe Notes

Lascia un commento